Art on Sundays con Aperitivo

ART ON SUNDAYS | MARIO MERZ
L’abbiamo accesa (al neon!) perché nella nostra lunga domenica non ci passasse di mente

Domenica 3 febbraio 2019, ore 18 – Prenota ora

Nel corso degli anni Cinquanta, mentre il neon diventa parte integrante della vita delle città moderne attraverso la diffusione di insegne pubblicitarie luminose, diversi artisti iniziano a indagarne le potenzialità fisiche, linguistiche e concettuali. Negli Stati Uniti il neon è utilizzato principalmente da artisti legati al minimalismo e all’arte concettuale, come Joseph Kosuth, Bruce Nauman e Dan Flavin. In Italia, l’interesse per le qualità ambientali e fisiche della luce accomuna molti artisti che sperimentano l’utilizzo del “tubo fluorescente” a partire dagli anni Sessanta: dall’astrazione geometrica e gli effetti ottici alla sperimentazione del neon nel campo del linguaggio. La scelta di combinare il neon con altri materiali – soprattutto naturali – caratterizza la pratica di diversi artisti dell’Arte povera. Mario Merz verso la fine degli anni Sessanta presenta lavori realizzati con elementi vegetali, metallici o oggetti di uso comune, integrandoli con luci al neon. La tecnologia, secondo l’artista, si fa energia vitale e manifestazione simbolica dell’idea di trasformazione. La visita, supportata dalla proiezione di materiale fotografico di documentazione, è pensata per ripercorrere l’uso del neon all’interno del panorama artistico contemporaneo citando i casi più emblematici: dalla cultura minimalista all’arte concettuale, rivolgendo uno sguardo particolare al contesto italiano dell’Arte povera, sino alle ricerche più recenti di artisti come Massimo Bartolini, Maurizio Cattelan, Douglas Gordon, Alfredo Jaar, Maurizio Nannucci, Bruce Nauman e Cerith Wyn Evans.

Svolto con la guida di un mediatore culturale, l’appuntamento prevede la proiezione di materiale di documentazione e una visita guidata approfondita alla mostra. A seguire verrà riservato a tutti i partecipanti alla visita un aperitivo presso lo Iuta Bistrot.


Scopri anche le visite guidate e i Bike Tour di Pirelli HangarBicocca