2018
NAVATE
Mostre

Matt Mullican

A cura di Roberta Tenconi / Aprile – Settembre 2018

Matt Mullican (1951, Santa Monica) è tra i primi ad avere introdotto negli anni Settanta l’ipnosi come pratica perfomativa all’interno del linguaggio artistico contemporaneo. Con il suo lavoro esamina la relazione tra realtà e percezione, rompendo gli schemi della quotidianità. Oltre a progetti che esplorano il subconscio, la sua attività si sviluppa attraverso l’impiego di diversi media tra cui il disegno, la scultura, la fotografia, il video e l’installazione.
La mostra presso Pirelli HangarBicocca è una grande retrospettiva che combina opere nuove e storiche, pensata per offrire un’esperienza immersiva nell’universo dell’artista.
Numerose istituzioni hanno dedicato all’artista mostre personali tra cui: Stedelijk Museum, Amsterdam (1998); Museu de Arte Contemporânea de Serralves, Porto (2000); Museum of Modern Art, Oxford (2001); Ludwig Museum, Cologna (2005); Drawing Center, New York (2008); The Metropolitan Museum of Art, New York (2009); Haus der Kunst, Monaco di Baviera (2011). Le sue opere sono state presentate a tre edizioni di Documenta (1997, 1993, 1982); Whitney Biennial e São Paulo Biennial (2008); Biennale di Venezia (2013).