2008
Mostre

Blu

18 Giugno - 25 Luglio 2008

La mostra

Dopo l’intervento sulla facciata della Tate Modern di Londra, in occasione della sua prima personale alla Galleria Patricia Armocida di Milano, HangarBicocca concede a BLU di intervenire su uno dei muri perimetrali all’ingresso dello spazio, offrendogli la possibilità di “siglare” con il proprio lavoro uno dei luoghi più prestigiosi sulla scena dell’arte contemporanea milanese, nello spirito di un coinvolgimento sempre maggiore dei giovani. Come scrive Fabiola Naldi nel testo critico del catalogo della mostra in galleria:
“La parte fondamentale del lavoro di BLU è l’aderenza diretta sulla pelle muraria della città, luogo privilegiato e contenitore perfetto di testimonianze, interventi, cancellazioni e sovrascritture intese come memoria collettiva di una città sempre più frenetica e sempre meno attenta a ciò che le accade intorno. Adoperando solo vernice e pennelli  Blu  tramite un segno netto, crudo e sintetico realizza  mondi figurativi paralleli in cui strani personaggi, dal volto unico e ripetuto all’infinito, divengono  ogni volta altre storie, altri pensieri, altre riflessioni sulla realtà che loro, come noi, vivono e subiscono. Ecco chi sono questi alieni e alienati: il pretesto perfetto di testimoniare, in una sorta di grande specchio riflettente la realtà di chi, stupito ma affascinato, si riconosce in loro”.

Dal 2000 BLU ha dipinto muri in Italia, Spagna, Germania, Inghilterra, Argentina, Costa Rica, Nicaragua, Messico, Guatemala e  Brasile. Nel 2006 insieme al regista Lorenzo Fonda ha documentato il viaggio e il lavoro realizzato attraverso Messico, Guatemala, Nicaragua, Costa Rica e Argentina dal titolo Megunica.