Evento

22.09.2011 – Ore 22.00

Festa di chiusura Mito SettembreMusica – Soul Kanaval in Haiti

Giovedì 22 settembre 2011 ore 22

MITO SettembreMusica saluta il pubblico con una grande festa all’HangarBicocca:

DJ Set di JAZZANOVA e J-WOW dei BURAKA SOM SISTEMA
Live Set di SHACKLETON
Soul Kanaval in Haiti. Lo spirito e le musiche del carnevale di strada ad Haiti

Jazzanova, Kanaval dj set
J-Wow (Buraka Som Sistema) dj set, Kanaval dj set
Shackleton, Voodoo live set

Ispirato dal libro Kanaval (Soul Jazz Publishing) e dal film Divine Horsemen: The Living Gods of Haiti di Maya Deren
posti in piedi € 10
Main sponsor PIRELLI

Il 22 settembre la quinta edizione del Festival MITO SettembreMusica saluta il pubblico, dando l’arrivederci all’anno prossimo con una Grande Festa di Chiusura, una serata danzante all’Hangar Bicocca di Milano dalle ore 22, sulle tracce del jazz di New Orleans, del carnevale cubano, dell’afro brasiliano, dall’antico e moderno spirito di Kinshasa fino all’Art Ensemble of Chicago. Un viaggio sonoro e visivo alla scoperta dei ritmi e della cultura africana, ispirato al carnevale di strada di Haiti, con contributi dal film The Living Gods of Haiti di Maya Deren e dal volume fotografico Kanaval, edito da Soul Jazz Publishing, con immagini di Leah Gordon. L’ultima notte in compagnia di MITO sarà animata dai dj set di Alexander Barck dei Jazzanova e di J-Wow dei Buraka Som Sistema, vincitori di un MTV Europe Music Award, con sonorità d’avanguardia capaci di interpretare in chiave contemporanea il breakbeat di origine africana. A seguire, il suono dubstep del Voodoo live set di Shackleton. Dieci performer si scateneranno negli spazi dell’Hangar Bicocca coinvolgendo il pubblico nei movimenti e nelle danze del carnevale haitiano. Sarà un lavoro site specific, pensato appositamente per gli spazi dell’Hangar, studiato e improvvisato sulla musica del live set. Ogni incursione dei performer, con le coreografie curate da Ariella Vidach, si differenzierà dall’altra per numero di danzatori e degli spazi coinvolti, per trascinare il pubblico in un crescendo di ritmo e danze. L’ultima notte di MITO all’insegna di un suono trascinante e adrenalinico, della ricerca musicale e della fusione di culture, ritmi, generi e linguaggi.

In collaborazione con Club to Club, HangarBicocca, Milano Fashion City, Uovo

Jazzanova (Dj Set)
È un team di produzione con base a Berlino formato da un Dj-team composto da Jargen v. Knoblauch, Alexander Barck e Claas Brieler, dai produttori della label Extended Spirit – Stefan Leisering e Axel Reinemer – e da Kosma. Per Jazzanova, la musica è la ricerca di un linguaggio comune e internazionale, per influenzare culture e suoni differenti, per fondere insieme questi elementi e per ottenere uno spettro musicale nuovo e definito, unica summa di questa fusione. L’amore per il deep-jazz e i suoni moderni ha portato le loro produzioni verso un mix di suoni nuovi e retrò, che ci ricordano l’hip hop come l’afrofunk o il drum & bass, il boogie, il brazilian, il latin e il soul. Il progetto Jazzanova ha sviluppato un breakbeat sofisticato, pulito e intenso, che cambia costantemente nella forma e per questo motivo risulta difficilmente prevedibile, scontato o già sentito. È semplicemente Jazzanova sound. Da quando Gilles Peterson, dj con cui collaborano intensamente da anni, ha suonato il loro primo singolo, “Fedimés Flight”, nel suo show radiofonico nel 1997, i Jazzanova sono stati richiesti per remixare molti artisti importanti, come gli U.f.o., i 4Hero, gli Incognito, gli Azimuth, Ian Pooley e MJ Cole.

J-Wow (Buraka Som Sistema Dj Set)
Nati artisticamente nei pressi di Lisbona, ad Amadora, i Buraka Som Sistema sono un collettivo e un sound system, come suggerisce il loro stesso nome, creato da João Barbosa (Li’l John), Rui Pité (DJ Riot), Andro Carvalho (Conductor) e Kalaf Ângelo, che fonde efficacemente il kuduro – genere musicale nato in Angola negli anni ’80 dalla combinazione di ritmi calypso e soca – con percussioni campionate elettronicamente e l’innesto di un MC, con le influenze più contemporanee di electro, breakbeat e grime. Nel 2006, all’uscita dell’EP “From Buraka To The World”, che conteneva il singolo “Yah”, a cui ha preso parte l’angolana MC Petty, hanno fatto seguito le partecipazioni ai più prestigiosi festival internazionali e, nel 2008, la pubblicazione per il celebre marchio Fabric dell’album “Black Diamond”, a cui ha contribuito anche una star internazionale come M.I.A. e che ha superato le 60.000 copie vendute, grazie a brani come “Kalemba (Wegue Wegue)”, un numero uno nelle classifiche di Spagna e Portogallo. Vincitori di un MTV Europe Music Award, i Buraka Som Sistema sono protagonisti di un suono che è quanto di più trascinante e adrenalinico si possa immaginare, in grado di interpretare perfettamente e con sensibilità contemporanea l’urgenza dei ritmi di origine africana.

Shackleton
Il misterioso produttore inglese noto come Shackleton è da qualche tempo tra le figure chiave del suono dubstep e delle sue contaminazioni più avventurose. Il suo lavoro sulle linee di basso e sui beat più intricati non si inserisce facilmente in alcuna categoria, come prova il suo suono, fatto di percussioni africaneggianti e sinuose, melodie ipnotiche, bassi profondi e una spiccata sensibilità dub, ai confini con la matrice Basic Channel.