Petrit Halilaj - Conversazione

03.03.2016 – Ore 21.00

Astronauts saw my work and started laughing

Petrit Halilaj in conversazione con Francesco Garutti e Andrea Bagnato
Modera Roberta Tenconi

La conversazione tra Petrit Halilaj, Andrea Bagnato e Francesco Garutti, moderata da Roberta Tenconi, prende spunto dalla mostra “Space Shuttle in the Garden” per approfondire tematiche e spunti presenti nelle opere in mostra.  Il dialogo accosta il punto di vista dell’artista a quello di un curatore d’arte contemporanea, di un architetto e della curatrice della mostra.
Il riferimento agli astronauti presenti nel titolo dell’incontro (che è anche un rimando a un precedente lavoro dell’artista) allude a uno sguardo straniato e ironico sulla quotidianità trasformata dall’arte.
Il dialogo avviene all’interno dello spazio espositivo che diviene così terreno di confronto in cui le opere sono in grado di dare una forma visiva ai temi della conversazione.
L’incontro è il secondo appuntamento del Public Program dedicato a Petrit Halilaj che – prendendo spunto dalla mostra di Pirelli HangarBicocca – vuole approfondirne e ampliarne la conoscenza anche attraverso il confronto con linguaggi di diverse discipline (la musica, l’architettura, la letteratura).
Francesco Garutti è curatore e editor d’arte contemporanea e architettura. É stato “Emerging Curator 2013-2014” presso CCA Montreal e dal 2011 al 2013 responsabile delle pagine d’arte contemporanea della rivista “Abitare”. Insegna all’Università di Genova presso il Dipartimento di Scienza per l’Architettura e dal 2015 è curatore dei progetti espositivi di THEVIEW Studio, Genova. Tra i suoi recenti lavori editoriali FAIRLAND – Explorations, insights and outlooks on the future of art fairs (2014) per Koenig Books/Mousse Publishing e Can Design be Devious? (2016) edito da CCA Montreal. Sta lavorando alla prossima mostra del duo di artisti De Gruyter & Thys per Triennale di Milano.
Andrea Bagnato è architetto e ricercatore. Si è formato presso il TU Delft (Delft University of Technology) e presso il Centre for Research Architecture a Londra. Negli ultimi anni ha preso parte a Modeling Kivalina, un progetto di studio dei cambiamenti climatici nella regione artica. Di recente ha pubblicato i testi Forensis: The Architecture of Public Truth and SQM: The Quantified Home, prodotto per la Biennale Interieur 2014 in collaborazione con Joseph Grima.

Il Public Program di Pirelli HangarBicocca è un progetto curato e coordinato da Giovanna Amadasi.